Renzi, un vero premier di sinistra, pardon di destra

Oggi ci si limiterà a qualche riflessione di gusto ludico. Tempo fa il grande Marcello Marchesi aveva acutamente affermato – tra il serio e il ridanciano – che, “La rivoluzione si fa a sinistra, i soldi si fanno a destra”. Come può ben vedere chiunque non sia sempre occupato a seguire le gesta(?) di disarcionati calciatori milionari che incideranno ben poco nel suo futuro, i tempi cambiano. Senza ombra di dubbio, oggi e col governo Renzi, la rivoluzione e i soldi si fanno tutti a sinistra. Ovviamente, esclusa la rivoluzione. A meno che, non si voglia chiamare rivoluzione il pacchetto degli 80 e 500 euro ‘acchiappa consenso’ che, ogni tanto, i parlamentari di sinistra(?) si inventano: una volta si chiamavano mance o peggio.

Renzi, un vero premier di sinistra, pardon di destraultima modifica: 2016-02-21T11:58:05+01:00da diegoromero
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento